Operatività del Fondo di integrazione salariale – prime indicazioni

Operatività del Fondo di integrazione salariale – prime indicazioni

Facendo seguito alle prime indicazioni diramate sull’operatività del Fondo di integrazione salariale (cfr. nostra circolare n. 112 del 2020), la Direzione generale dell’istituto ha anticipato per le vie brevi che è disponibile sul sito la nuova causale “Covid- 19 nazionale” che recepisce le disposizioni del decreto-legge 17 marzo 2020, n 18 (c.d. Cura Italia).

Tale causale può essere utilizzata da tutte le aziende che hanno dovuto interrompere o ridurre l’attività produttiva a causa del coronavirus.

Unico allegato obbligatorio è il file csv, lo stesso file attualmente in uso per l’invio domande di assegno ordinario presente in area download della procedura, che deve riportare tutti i dipendenti, sia quelli S (interessati dalla sospensione/riduzione) sia quelli N (non interessati dalla sospensione/riduzione).

La domanda può essere presentata entro la fine del quarto mese dall’inizio dell’evento, per un periodo massimo di nove settimane.

Indicazioni più sistematiche in merito all’operatività del FIS alle prestazioni dovrebbero essere fornite a breve dall’istituto.

Tags: