La settimana del Pesto

La settimana del Pesto

Dal 12 al 18 marzo, La Spezia, così come tutta la Liguria, si colorerà di ‘verde-basilico’, con un’intera settimana dedicata alla promozione della candidatura del Pesto Genovese al mortaio a patrimonio Unesco. All’iniziativa hanno già aderito diversi comuni della Provincia spezzina (La Spezia, Lerici, Porto Venere, Ameglia, Bonassola, Castelnuovo Magra, Framura, Monterosso, Riccò del Golfo, Rocchetta Vara, Sarzana e Vezzano Ligure).

Per tutta la settimana dal 12 al 18 marzo gli operatori del commercio, della ristorazione e della preparazione e vendita di prodotti alimentari saranno protagonisti della mobilitazione generale sul pesto.
In particolare:

  1. Gli esercizi commerciali: partecipando al concorso per la miglior vetrina a tema “Pesto”, con allestimenti in argomento di cui invieranno la foto digitale all’Associazione Palatifini. Clicca qui per scaricare il modulo.
  2. Gli esercizi della ristorazione: offrendo menù a prezzo fisso che includa almeno un piatto al pesto. Ogni ristoratore potrà decidere in assoluta libertà e autonomia la composizione del menù e l’importo. Clicca qui per scaricare il modulo.
  3. Gli esercizi di preparazione e vendita di alimentari: organizzando degustazioni di pesto per la clientela. Clicca qui per scaricare il modulo.

L’obiettivo dell’iniziativa è la raccolta firme a cui saranno chiamati tutti gli spezzini e i liguri, per sostenere la richiesta di inserire la tradizione del Pesto al mortaio fra i beni immateriali dell’Umanità Unesco. Nel mese di marzo, infatti, il Comitato Interministeriale Italiano dell’UNESCO valuterà la candidatura del Pesto a patrimonio UNESCO.

Gli interessati potranno compilare il modulo e inviarlo a comunicazioni@confcommerciolaspezia.it