Emergenza coronavirus – emendamenti al decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18

Emergenza coronavirus – emendamenti al decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18

Federalberghi ha predisposto un pacchetto di emendamenti al disegno di legge di conversione del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, recante misure di potenziamento del servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19 (cfr. nostre circolari n. 88 e n. 93 del 2020).

Il documento (scarica qui) contiene sia nuove proposte, riferite ai contenuti specifici del decreto n. 18, sia la riformulazione delle proposte emendative relative al decreto n. 9 (già inviate in allegato alla nostra circolare n. 97 del 2020).

Tra gli interventi proposti, si segnalano quelli volti a tutelare la liquidità delle imprese durante la situazione emergenziale, con misure quali l’abolizione di imposte (in particolare, IMU e TARI) e la sospensione di termini per adempimenti e pagamenti (contributi, ritenute, IVA, utenze, etc.), ed a tutelare l’occupazione.

Si evidenzia che alcune delle proposte focalizzano l’attenzione sulle peculiari esigenze delle imprese in affitto e delle attività stagionali.

Inoltre, pur nella consapevolezza che il Governo intende collocare in un successivo provvedimento le misure volte a ristorare le imprese che hanno subito danni e a promuovere la ripartenza dell’economia, abbiamo ritenuto opportuno presentare sin da ora una proposta concernente il sostegno alle imprese turistico ricettive che presentino una consistente riduzione di fatturato ed una proposta concernente la concessione di un bonus alle persone che trascorrano un periodo di vacanza in Italia.

Gli emendamenti sono stati già inviati alla Commissione Bilancio del Senato e ad esponenti del Governo e delle principali forze politiche rappresentante in Parlamento.

Invitiamo le organizzazioni aderenti a sensibilizzare i parlamentari eletti nei rispettivi collegi, affinché ne sostengano l’approvazione.

Tags: